sabato 25 gennaio 2014

I miei Bagel rubati _ Ruba la ricetta

Stasera ho deciso di preparare i Bagel, li avevo in mente  già da molto soprattutto dopo che li ha provati a fare Elena la mia sorellina de Il Blog di El. Ciambelle di pasta lievitata, scottata brevemente in acqua bollente e poi cotte al forno. Di origine ebraica, portate negli Usa da immigrati polacchi sono soffici e croccanti, da tagliare e farcire come più piace.
Io li ho serviti mettendoli al centro della tavola con intorno salumi, formaggi, fettine di pomodoro e zucchine grigliate ed ognuno le farciva secondo il suo gusto. Davvero buoni, brava Elena!!!



Bagel

500 gr. di farina manitoba
350 ml. di acqua tiepida
1 bustina di lievito secco in polvere
1 cucchiaiono di zucchero
1 e 1/2 cucchiaiono di sale
1 tuorlo d'uovo
semi di sesamo o papavero o finocchietto

Ho preso 150 ml. di acqua e vi ho versato il lievito e lo zucchero e l'ho fatto riposare 10 minuti. In una ciotola ho messo farina e sale. Ho mescolato l'acqua col lievito e l'ho versata nella farina. Ho impastato il tutto per 10 minuti, ho poi formato una palla e messa a lioevitare in una ciotola unta di olio e coperta con pellicola. Ho lasciato lievitare 1 ora dopodichè ho abbassato con una mano l'impasto e lasciato lievitare ancora 15 minuti. Trascorsi questi ho messo l'impasto sulla spianatoia e l'ho diviso in 12 parti. Ho formato delle palline un po più piccole di un pugno e le ho disposte, un po distanti l'una dall'altra, su due leccarde ricoperte di carta da forno e lasciate lieviotare 20 minuti. Ho poi praticato un foro al centro delle palline con indice e medio (vedi blog di El). In una pentola larga e bassa ho portato a bollore 4 dita di acqua e vi ho immerso i bagel lasciandoli 10 secondo per lato. Li ho disposti poi sulle leccarde, spennellate con un tuorlo sbattuto e cosparse di semi di sesamo e semi di papavero. Li ho cotti in forno a 180° per 20 minuti.
 
Buona domenica!!!

Con questo post partecipo a Ruba la ricetta #5!
Diario di una Creamamma
 

lunedì 6 gennaio 2014

Croccante al sesamo nella calza della Befana

Ricordate il croccante alle nocciole? Chi lo ha ricevuto ha gradito e per la befana ho pensato di preparare un croccante ai semi di sesamo confezionato in bustine singole per donarlo. In realtà lo abbiamo usato anche sulla tavola di Natale come segnaposto/dono per i commensali. Insomma donato, offerto, mangiato...è sempre buono e vi confesso che mentre lo confezionavo ne ho mangiato molto io. Ma oltre che buono è anche salutare; usando miele e zucchero di canna integrale si riducono gli zuccheri ma soprattutto i semi di sesamo sono una buona fonte di calcio (110 gr. ne contengono più do 800 mg), di fosforo, di manganese, ferro e proteine, acido folico, vitamine del gruppo B. Insomma uno snack dolce e salutare!





Croccante al sesamo

2oo gr. semi di sesamo
100 gr. miele di acacia
100 gr. di zucchero di canna grezzo

In una padella mettere miele e zucchero di canna e far sciogliere a fuoco vivo. Quando inizia a caramellare (ve ne accorgete dal profumo che emana e dal colore che imbrunisce) versate nella padella i semi di sesamo facendo attenzione a non bruciarli. Dopo qualche minuto foderare una pirofila quadrata con carta da forno e versarvi il composto. Coprire subito con altra carta forno e con un piccolo matterello o col dorso di un bicchiere schiacciare il croccante e livellarlo per farne uno strato uniforme. Il croccante indurisce subito quindi, trasferirlo subito su un tagliere e tagliarlo con un grosso coltello a lama liscia nella forma desiderata.
Quando si è raffreddato conservarlo in un contenitore ermetico o in un sacchetto.
Io l'ho messo nei sacchettini di chellophane per confetti e li ho decorati con washi tape e nastrini!!!
 
Buona Epifania!!!
 
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...