lunedì 26 dicembre 2016

Focaccia alla zucca_la nostra cena di santo Stefano

Buon Natale a tutti!!!!!
Come avete passato il Natale? In famiglia e mangiando piatti tradizionali sicuramente!
Io con la mia famiglia, e ovviamente mangiando, ma la compagnia dei cari vale anche la bilancia che segna qualche chilo in più.
Il giorno di Santo Stefano in genere è il giorno del brodo di gallina con le polpettine e verdure.....ma noi invece ripetiamo il pranzo natalizio perché mia madre esagera sempre con le dosi! Infatti oggi tutti a casa mia con il pranzo di ieri anche se devo dire la verità non è stata una abbuffata esagerata. Ma la sera di santo Stefano, come se non avessimo mangiato proprio -oramai sembra una mia tradizione- preparo qualcosa di rustico e salato.
Stasera ho voluto preparare una focaccia con la zucca lessata nell'impasto. Ottima per mascherare le verdure ai bambini schizzinosi come la mia Ilaria.
Vi darò presto anche un'altra ricetta sempre con zucca che oramai è classica a casa mia anche perché piace a Ilaria.
Allora eccovi la ricetta della mia focaccia:
 
Focaccia alla zucca
 
400 gr di zucca pulita
600 gr di farina di semola di grano duro
10 gr di lievito di birra
4 cucchiai di olio evo
1 cucchiaino di sale
2 cucchiaini di zucchero
 

domenica 25 dicembre 2016

Il mio scrub esfoliante al rosmarino fatto in casa_regali hand made

Il Natale è anche il tempo dei regali, dei doni, degli abbracci e del tempo passato in famiglia, del ritrovarsi e stare insieme. Da diversi anni mi ingegno per preparare con le mie mani alcuni regali. Una parte quest'anno sono stati questi barattoli pieni di scrub esfoliante.
Facilissimo da fare e davvero d'effetto, il regalo per l'amica amante della propria cura o per la sorella attenta ai prodotti naturali o per la mamma che ha poco tempo per se, un dono che è anche un invito a prendersi cura di se per qualche minuto. Insomma è il regalo che avrei voluto ricevere anche io e che presto rifarò tutto per me.
Volete sapere come fare?
Leggete qui allora.

Scrub esfoliante al rosmarino

3 vasetti da 250 gr con chiusura ermetica
500 gr di sale fino integrale
200 gr. di bicarbonato di sodio purissimo
una tazzina di olio di karitè puro al 100%
2 cucchiai di olio di oliva evo
15 gocce di olio essenziale di rosmarino
colorante alimentare verde

sabato 12 novembre 2016

Benvenuto Autunno

L'autunno sta quasi per terminare e ormai tutti pensano al Natale e alle decorazioni per la casa. Io voglio mostrarvi, dopo tanta assenza, (ma oramai lo sapete che mi assento e poi ritorno) il mio fuoriporta realizzato ai primi di ottobre che fra poco verrà sostituito da quello natalizio.
 

 

domenica 17 aprile 2016

Terzo "esagono gentile" liberato...le mie gocce gentili

"Nessun atto di gentilezza
per piccolo che sia
è mai sprecato"
Esopo
 
Ieri si respirava un'aria proprio estiva tanto che c'era chi faceva il bagno. Non amo Salerno come Napoli ma devo ammettere che nonostante il traffico e la carenza di parcheggi è comunque una bella città e il mare poi ha sempre il suo fascino. Pranzo al sacco e passeggiata sul lungomare sono stati un piacevole pomeriggio rilassante in famiglia. Pomeriggio ideale per liberare una goccia gentile e siccome ormai ci siamo affezionate alle panchine ne abbiamo scelta una che guardava proprio il mare.  Il terzo esagono gentile così, tra la folla incurante che non si è accorta di noi, è stato liberato in anonimato dalla mia complice Ilaria.  Il forte sole mi ha impedito di fare delle foto decenti...ma mi perdonerete vero? l'importante è aver regalato un attimo di stupore e gentilezza a chi troverà il nostro esagono!!!
 
 
 

 
Buona settimana!

mercoledì 23 marzo 2016

oggimisentogentile...seconda #goccia gentile liberata

"Sii un arcobaleno
nelle nuvole di qualcun'altro".
Maya Angelou
 
Ieri gita forzata a Napoli che anche se con cielo coperto resta la città più bella del mondo (per me). Vi ho vissuto cinque anni, è la città in cui mi sono innamorata di mio marito e dove abbiamo vissuto i primi anni della nostra storia e dove è rimasto un pezzettino del mio cuore.  Il suo alone di storia, cultura, mare, misteri, tradizioni non smette mai di affascinarmi. Dopo una deliziosa pizza e un sacrosanto caffè, mentre Matteo dormiva nel passeggino, noi tre ci siamo goduti una passeggiata rilassante sul molo di Mergellina.
Io e Ilaria (oramai è coinvolta anche lei) abbiamo liberato il secondo "esagono gentile"; lei posizionava la nostra goccia gentile su una panchina ed io fotografavo.
 

Gentile e soddisfatta!
Alle prossime liberazioni....

lunedì 21 marzo 2016

oggimisentoGentile...prima #goccia gentile liberata

Erano quasi due mesi che le avevo belle e pronte in borsa e le portavo sempre con me ma nella mia città non riuscivo a trovare un angolino in cui non mi vedesse nessuno e non mi scambiasse per una fuori di testa per poter liberare i miei "esagoni gentili". Ma ieri finalmente è arrivato il momento giusto. E quale momento più giusto del primo giorno di primavera per lasciare una goccia di gentilezza. E così mentre coi bimbi aspettavo mio marito che ci venisse a prendere con l'auto, per tornare a casa dopo un pomeriggio passato in un bel borgo medievale, tac...una panchina che non aspettava altro. Ilaria, di cui vedete la manina nella foto, giocava salendo e scendendo dalla panchina e io sfoderavo il mio esagono giallo per arricchire l'anonima seduta.
 
 
Il tempo di fare una foto e siamo saliti in macchina sorridendo e sono tornata a casa soddisfatta. Non so spiegarvi le sensazioni che ho provato ma di sicuro ero felice di essere stata gentile. E' proprio vero che gli atti di gentilezza fanno bene a chi li riceve ma fanno ancora più bene a chi li fa.
Spero che chi ha raccolto il mio "esagono gentile" possa aver sorriso per un attimo e pur pensando che chi lo aveva lasciato li fosse matto abbia gradito il gesto e soprattutto recepito il messaggio.
 
Sii sempre un po più gentile del necessario.
James M. Bornie

domenica 20 marzo 2016

oggimisentoGentile.....esagoni #gocce gentili

"Praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso."
Anne Herbert
 
Quanta carenza di gentilezza notate ogni giorno nella vostra e altrui vita? La fretta, lo stress, i rancori, le delusioni ci fanno essere meno gentili ma se lo siamo anche senza motivo non ci sentiamo meglio?
Ebbene quando ho letto il post del blog Tulimami non ho saputo resistere. Ho trovato la cosa molto carina, delicata, sognante e soprattutto gentile.
Prendendo ispirazione dal blog “Dear stranger, a tea for a day”, la cui protagonista è una ragazza che con cura prepara pacchetti con bustine di tè e altre cose deliziose e poi li abbandona su portapacchi di biciclette in totale anonimato Tulimami ha pensato di creare le gocce gentili. Piccoli animaletti o gocce con una frase gentile.
La frase cardine di tutto è quella di  Anne Herbert, che la appuntò sulla tovaglietta di carta di una tavola calda a Sausalito:  praticate gentilezza a casaccio e atti di bellezza privi di senso, la frase ha fatto il giro del pianeta colpendo e contagiando molti.
Ed anche io sono stata contagiata, colpita dalla pacifica e anonima guerra a colpi di gentilezza non ho resistito a creare anche io le mie "gocce gentili".

 

Usando i colori che già avete visto per la mia parete decor di esagoni e la stessa forma dell'esagono ho realizzato i miei "esagoni gentili"con una frase gentile da liberare in giro.
 
 
Non prendo nessun impegno, ho realizzato le mie prime e le libererò anonimamente senza limiti temporali o di luogo....praticamente a casaccio. A casaccio vi farò vedere dove le libero.
Mi auguro che le mie e le altre gocce gentili possano portare un attimo di stupore, riflessione e gentilezza nella quotidianità di chi le trova.
 
Se volete saperne di più e magari unirvi anche voi all'iniziativa leggete qui.
 

Buona primavera "gentile"!

venerdì 4 marzo 2016

Una parete di esagoni decor nei colori dell'anno - riciclo creativo del cartone

Le idee a volte vengono come lampi, a volte sono meditate per tempo, a volte sono incroci di più ispirazioni. Ed è proprio di incroci che si compone la mia ultima idea.
 

 
Adoro i colori e gli accostamenti tra colori (vedi la mia board su Pinterest), adoro le geometrie ( vedi  Pinterest) e,  ma questo lo sapete già, mi piace dipingere. Gli esagoni poi, dopo i triangoli sono le mie forme preferite.
Dal 2000 ogni dicembre Pantone (nato per essere uno standard tecnico per la produzione di colori ma poi diventato esso stesso un marchio  Pantone® Universe: un programma di licensing e prodotti derivati a marchio Pantone) annuncia il colore dell’anno successivo. Un team di professionisti per mesi monitorizzano e interpretano tendenze ancora embrionali, individuando segnali in vari campi, dalle gallerie d’arte alla street art, cinema, musica, moda ed altri aspetti socio economici e culturali e che poi sono canalizzate per arrivare alla definizione del colore. Azzurro Serenity e Rosa Quarzo sono pertanto i colori del 2016.
Inutile dire che me ne sono innamorata subito; due colori pastello che uniti o separati sono davvero armonici ma mi ha colpito tutta la palette dei 10 colori correlati.
Geometrie più colori dell'anno hanno ispirato il mio lavoro di decor che orna una parete dell'ingresso di casa mia.







Ho utilizzato come base il cartone perchè la parete ospita lo scrigno della porta e non potendo bucare ho usato un materiale leggerissimo di riciclo fissato con gommini adesivi bianchi removibili. I colori acrilici che ho conservato in vasetti degli omogeneizzati, e che mi serviranno di sicuro per altri progetti, sono 5 dei top 10 Pantone.

 
 
Gli esagoni e questi colori saranno i protagonisti di un'altra idea......seguitemi!
A presto.

sabato 23 gennaio 2016

I barattoli delle emozioni - Intelligenza emotiva per un figlio

Da tempo leggo su siti e blog di attività ispirate da Maria Montessori, tra queste ne ho trovata una molto interessante: il barattolo della calma. L'idea è quella di riempire una bottiglia o un barattolo con acqua, glitter e oggetti luccicanti. Il principio, simile alle sfere capovolgibili con effetto neve, è quello di farlo agitare al bambino arrabbiato in modo che osservando il movimento nel barattolo si calmi distogliendo la sua attenzione dal motivo di rabbia. Ilaria è sempre stata molto collerica e capricciosa e dopo la nascita del fratellino non sapevo come fare a calmarla in certi momenti.
Un po per intuizione un po per ispirazione e un po per letture varie sono arrivata a qualcosa di simile che la aiutasse e aiutasse anche me.
In questo senso è stato illuminante il libro di John Gottman, Intelligenza emotiva per un figlio, Bur, 1997, che vi consiglio di leggere perchè semplice e chiaro e può aiutare ogni genitore.

 
La chiave per essere genitori di successo non si trova in teorie complesse...[...]essa si trova nei sentimenti più profondi di amore e di affetto per i figli e si dimostra semplicemente, attraverso l'empatia e la comprensione.

venerdì 1 gennaio 2016

Buon 2016...... giorno per giorno

Dite la verità, quanti di voi nei giorni scorsi hanno pensato ai buoni propositi per l'anno a venire? Sicuramente ci penserete anche oggi e per qualche altro giorno, ma quanti (e mi ci metto pure io) riuscite a mantenerli poi durante l'anno? Ecco, siccome mi pongo sempre degli obiettivi a breve medio e lungo termine ma sono ben pochi quelli che riesco a rispettare, per quest'anno ho deciso di non programmare nulla.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...