lunedì 21 marzo 2016

oggimisentoGentile...prima #goccia gentile liberata

Erano quasi due mesi che le avevo belle e pronte in borsa e le portavo sempre con me ma nella mia città non riuscivo a trovare un angolino in cui non mi vedesse nessuno e non mi scambiasse per una fuori di testa per poter liberare i miei "esagoni gentili". Ma ieri finalmente è arrivato il momento giusto. E quale momento più giusto del primo giorno di primavera per lasciare una goccia di gentilezza. E così mentre coi bimbi aspettavo mio marito che ci venisse a prendere con l'auto, per tornare a casa dopo un pomeriggio passato in un bel borgo medievale, tac...una panchina che non aspettava altro. Ilaria, di cui vedete la manina nella foto, giocava salendo e scendendo dalla panchina e io sfoderavo il mio esagono giallo per arricchire l'anonima seduta.
 
 
Il tempo di fare una foto e siamo saliti in macchina sorridendo e sono tornata a casa soddisfatta. Non so spiegarvi le sensazioni che ho provato ma di sicuro ero felice di essere stata gentile. E' proprio vero che gli atti di gentilezza fanno bene a chi li riceve ma fanno ancora più bene a chi li fa.
Spero che chi ha raccolto il mio "esagono gentile" possa aver sorriso per un attimo e pur pensando che chi lo aveva lasciato li fosse matto abbia gradito il gesto e soprattutto recepito il messaggio.
 
Sii sempre un po più gentile del necessario.
James M. Bornie

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Si proprio una bella idea....ecco perchè l'ho fatta mia...grazie a Tulimami!!!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...